Home » Informazioni Turistiche » Van Gogh a Capodimonte: dal 6 febbraio una mostra con i due quadri rubati

Van Gogh a Capodimonte: dal 6 febbraio una mostra con i due quadri rubati

Il Museo di Capodimonte continua ad accogliere ospiti illustri. In attesa di Picasso e dopo Vermeer, la pinacoteca napoletana allestirà una mostra speciale con i due dipinti di Van Gogh scoperti dalla Guardia di Finanza nel settembre 2016 in una villa a Castellammare di Stabia. “La spiaggia di Scheveningen durante un temporale” e “La congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen” saranno esposti per tre settimane a partire dal 6 febbraio.

Si tratta di due quadri risalenti agli esordi della carriera di Van Gogh dal valore inestimabile. Le tele furono rubate il 7 dicembre del 2002 al Van Gogh Museuum di Amsterdam, che ospita numerose opere del grande artista. Ci sono voluti 14 anni per ritrovarli nell’abitazione di Raffaele Imperiale, arrestato a gennaio scorso e accusato di essere un narcotrafficante.

 

“La spiaggia di Scheveningen durante un temporale” (34 x 51 cm) fu realizzato nell’agosto del 1882 dopo che il pittore posizionò il suo cavalletto all’aria aperta sul litorale della località nei pressi de L’Aja. Secondo quanto tramandato, si trattava di una giornata particolarmente ventosa, che trascinò i granelli di sabbia della spiaggia nella vernice applicata sulla tela e al cui interno rimasero attaccati.

“La congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen(41 x 32 cm) è un quadro realizzato nel 1885 ed ha un alto valore affettivo per Van Gogh. Si tratta della chiesa, dove esercitava l’attività di pastore il padre dell’artista.

DOVE: Museo di Capodimonte, via Miano 2, Napoli
QUANDO: dal 6 al 26 Febbraio tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30. Mercoledì chiuso
INFO: 081.7499111

Autore: Fabrizio
Tags