Home » Eventi » Un esercito di kayaker in difesa del mare di Napoli

Un esercito di kayaker in difesa del mare di Napoli

L’evento è in programma venerdì 5 maggio al Lido Rocce Verdi alle ore 9.30: appuntamento per registrarsi, prepararsi e immergersi in una mattinata di mare, sole e cultura, con partenza dalla baia prevista per le 10.30 e un percorso verso ovest, verso le zone di Marechiaro e dell’Area marina protetta della Gaiola, che porterà tutti i partecipanti a scoprire un paesaggio unico. La partecipazione è assolutamente gratuita, a differenza dei tour che Kayak Napoli organizza solitamente, perché lo scopo del raduno è quello di sensibilizzare su una tematica che sta molto a cuore ai curatori dell’evento, ma anche quello di sottoscrivere con i presenti un protocollo d’intesa morale, “Mare in movimento”, per la difesa della zona: ognuno potrà assumersi l’onere morale di segnalare comportamenti illeciti che mettono a rischio, appunto, sicurezza, ambiente e fruibilità. «Dopo aver messo insieme, con la nostra attività, un gruppo di persone che ama il mare e cerca di viverlo il più possibile, vorremmo anche creare una coscienza collettiva in questo senso, un vero e proprio movimento».

E il concetto di mare che meraviglia, che appartiene a tutti e che, quindi, va difeso, curato e protetto è alla base del pensiero che ha spinto Kayak Napoli ad organizzare un evento per attirare l’attenzione su alcuni argomenti. «Sicurezza, ambiente e fruibilità della costa, in questo preciso ordine di importanza, sono temi che non possono più essere rimandati – dice Giovanni Brun di Kayak Napoli – La sicurezza in mare viene per prima per ovvie ragioni: non si tratta di una tutela “indiretta” come può apparire quella ambientale, ma si tratta di salvaguardare la vita delle persone che viene messa in pericolo da certi comportamenti di chi, ad esempio, alla guida di natanti a motore si avvicina anche a 30-40 metri dalla costa o procede a zig-zag tra canoe e sub».

Al ritorno dal giro in canoa è previsto un incontro in terrazza, cui saranno invitate autorità e stampa, per discutere dei temi legati al mare a cui farà seguito un piccolo rinfresco.

Autore: Fabrizio
Tags