Home » Eventi » September More 2018 – PAN | Palazzo delle Arti Napoli

September More 2018 – PAN | Palazzo delle Arti Napoli

Grandi mostre saranno ancora protagoniste per tutto il mese di settembre con la rassegna eventi September More 2018  tra musica, letture, proiezioni e dibattiti culturali, che coinvolgeranno nomi noti del nostro panorama artistico al PAN | Palazzo delle Arti Napoli. La Terrazza/Giardino al primo piano ospiterà dal 5 all’8 settembre gli Incantesimi napoletani, affascinante cammino nell’ispirazione di poeti e musicisti napoletani: intrecci di poesie e canzoni con moderne interpretazioni dell’espressione poetica e umoristica di autori quali Di Giacomo, Murolo, Viviani, De Filippo.

Nel Palazzo delle Arti inoltre torna anche quest’anno, dal 20 al 26 settembre, Imbavagliati, il Festival Internazionale di Giornalismo Civile ideato e diretto da Désirée Klain, che da voce, dal 2015, ai coraggiosi giornalisti/testimoni di tutto il mondo, che operano in nazioni dove la censura dittatoriale impedisce la libera espressione o dove il contesto sociale li pone in costante pericolo di vita. Anche quest’anno il Progetto è stato realizzato dall’Associazione “Periferie del Mondo – Periferia immaginaria” con il sostegno della Fondazione Polis della Regione Campania per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati, e in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Napoli. Il Festival avrà come prologo, il 19 settembre, la quarta edizione del Premio Eleonora Pimentel Fonseca, nel corso del quale sarà premiata una giornalista o attivista, che si è distinta nella difesa dei diritti civili. Il Premio è dedicato alla memoria dell’omonima patriota e giacobina napoletana.

Programma:

  • dal 6 al 15 settembre
    PAPIRI
    Mostra di Alessandra D’Aniello
    Come ci poniamo di fronte all’arte classica e cosa accade invece davanti a un’opera di arte
    contemporanea? Alessandra D’Aniello pone un dialogo tra la classicità e la contemporaneità dei
    propri lavori. Crea associazioni sorprendenti, sensuali e giocose tra i simboli della sua arte ed i
    reperti provenienti dalla Villa di Ercolano. I Papiri recano incise alcune parole in greco, latino e
    napoletano. Parole misteriose e arcane che formano un discorso, spezzato e ridotto in frammenti,
    come avviene nei veri Papiri sepolti ad Ercolano. L’istallazione consta di uno o più telai in cui sono
    sospesi i “Papiri”, frammenti di ceramica di foggia arrotolata o curva e poi texturizzati mediante
    impressione di corde, rami, foglie, stoffe ed altri oggetti. Essi possiedono un messaggio segreto,
    intrinseco alla materia di cui sono fatti. Al tocco risuonano in maniera imprevedibile come se
    trasportassero un messaggio proveniente dal passato.
    info: Palazzo Arti Napoli – Palazzo Roccella, via dei Mille 60, pan@comune.napoli.it – tel. 081 795
    8651.
  • giovedì 6 settembre ore 18.30
    PAN | Palazzo delle Arti Napoli – Terrazza/Giardino al primo piano
    Incantesimi napoletani
    Un affascinante cammino nell’ispirazione di poeti e musicisti partenopei con rappresentazioni tutte incentrate sulla poesia. Attraverso moderne interpretazioni fluisce l’espressione autentica, poetica e umoristica di intramontabili autori quali Di Giacomo, Murolo, Viviani, De Filippo e così via. Intrecci di poesie e canzoni che ci parlano d’amore arrivando al cuore di tutti.
    A cura dell’Associazione culturale RAMA
    Info e prenotazioni: tel. 3387222542 – marisacarluccio@libero.it
  • dal dal 7 al 17 settembre
    Cristina Burns – CandyLand
    CandyLand non è un luogo fisico, ma il frutto della ricerca e della sperimentazione di un’artista
    polivalente, che spazia dalla fotografia all’elaborazione digitale, passando per l’assemblage e
    l’istallazione. Il lavoro di Cristina Burns tocca tematiche contrastanti, che vanno dalla ludicità e la
    sopravvivenza di un io fanciullo al decadimento di una bellezza effimera, in un mix di influenze
    proveniente dalle sue passioni, con forti riferimenti al mondo surrealista. Cristina Burns nasce nel
    1982 in Andalusia, trasferendosi poi a Napoli, dove tuttora risiede e lavora. Nel 2017 una sua
    opera vince il Premio “Raffaele Pezzuti” per l’arte contemporanea ed è in mostra permanente
    presso la collezione della Metropolitana di Napoli. Opere dell’artista sono state esposte in
    Giappone, Corea del Sud, Israele, Europa e negli Stati Uniti.
    info: info@cristinaburns.comwww.cristinaburns.com.
  • venerdì 7 settembre ore 18.30
    PAN | Palazzo delle Arti Napoli – Terrazza/Giardino al primo piano
    Incantesimi napoletani
    Un affascinante cammino nell’ispirazione di poeti e musicisti partenopei con rappresentazioni tutte incentrate sulla poesia. Attraverso moderne interpretazioni fluisce l’espressione autentica, poetica e umoristica di intramontabili autori quali Di Giacomo, Murolo, Viviani, De Filippo e così via. Intrecci di poesie e canzoni che ci parlano d’amore arrivando al cuore di tutti.
    A cura dell’Associazione culturale RAMA
    Info e prenotazioni: tel. 3387222542 – marisacarluccio@libero.it
  • sabato 8 settembre ore 18.30
    PAN | Palazzo delle Arti Napoli – Terrazza/Giardino al primo piano
    Incantesimi napoletani
    Un affascinante cammino nell’ispirazione di poeti e musicisti partenopei con rappresentazioni tutte incentrate sulla poesia. Attraverso moderne interpretazioni fluisce l’espressione autentica, poetica e umoristica di intramontabili autori quali Di Giacomo, Murolo, Viviani, De Filippo e così via. Intrecci di poesie e canzoni che ci parlano d’amore arrivando al cuore di tutti.
    A cura dell’Associazione culturale RAMA
    Info e prenotazioni: tel. 3387222542 – marisacarluccio@libero.it
  • dal 13 settembre al 13 ottobre
    ERNESTO BAZAN – TRILOGIA CUBANA
    Sono arrivato a Cuba per la prima volta, quasi per caso, nell’autunno del 1992; ho iniziato una
    relazione amorosa con l’isola, durata quattordici anni. Per le strade dell’Avana ho ritrovato la mia infanzia siciliana. Non avrei mai immaginato che a Cuba avrei trovato il mio destino, che li una parte molto importante della mia esistenza, sia da uomo che da fotografo, fosse già stato
    determinato. Per tanti anni avevo fortemente desiderato Cuba come si desidera una donna che
    incontri e non riesci più a toglierti dalla testa. Sono quasi certo di esserci vissuto in un’altra vita.
    La mostra Trilogia Cubana di Ernesto Bazan allestita nel Palazzo delle Arti di Napoli, presenta 100
    immagini fra le sue migliori fotografie scattate a Cuba dal 1992 al 2006.
    info: Palazzo Arti Napoli – Palazzo Roccella, via dei Mille 60, pan@comune.napoli.it – tel. 081 795
    8651.
  • Martedì 18 settembre ore 20:00
    Premio Pimentel Fonseca
    PAN | Palazzo delle Arti Napoli
    Dedicato alla memoria storica della nostra città, il Premio Pimentel Fonseca, che giunge quest’anno alla quarta edizione, fa da prologo al Festival di Giornalismo civile “Imbavagliati”.
    In programma martedì 18 settembre alle 20,00 nel PAN | Palazzo delle Arti Napoli, il premio sarà assegnato come di consueto a un noto personaggio femminile distintosi sul piano internazionale nella difesa dei diritti civili. Il Premio è dedicato alla memoria di Eleonora Pimentel Fonseca, patriota e giacobina napoletana, fondatrice del giornale “Monitore Napoletano”, giustiziata il 20 agosto del 1799 con altri protagonisti della Repubblica Partenopea.
    Nelle edizioni precedenti, sono state premiate la giornalista russa Oxana Chelysheva, l’attivista per i diritti del popolo Saharawi Elghalia Djimi e l’attrice e attivista Pilar Bardem.
  • dal 20 al 26 settembre
    Imbavagliati
    PAN | Palazzo delle Arti Napoli
    Il Festival Internazionale di Giornalismo Civile ideato e diretto da Désirée Klain, che da voce, dal 2015, ai coraggiosi giornalisti/testimoni di tutto il mondo, che operano in nazioni dove la censura dittatoriale impedisce la libera espressione o dove il contesto sociale li pone in costante pericolo di vita. Anche quest’anno il Progetto è stato realizzato dall’Associazione “Periferie del Mondo – Periferia immaginaria” con il sostegno della Fondazione Polis della Regione Campania per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati, e in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Napoli. Il Festival avrà come prologo, il 19 settembre, la quarta edizione del Premio Eleonora Pimentel Fonseca, nel corso del quale sarà premiata una giornalista o attivista, che si è distinta nella difesa dei diritti civili. Il Premio è dedicato alla memoria dell’omonima patriota e giacobina napoletana.
Autore: Fabrizio
Tags