Home » Informazioni Turistiche » Scavi di Pompei sempre più grandi: apre al pubblico il complesso di Championnet

Scavi di Pompei sempre più grandi: apre al pubblico il complesso di Championnet

Le aperture agli Scavi di Pompei diventano sempre più numerose. Ora è la volta del complesso di Championnet, quartiere “esclusivo” dell’antica città vesuviana, abitato da personaggi e famiglie influenti della politica locale in epoca romana. Un quartiere nato e cresciuto nei pressi del Foro, quella che oggi definiremmo piazza centrale della città, dove si consumava la vita sociale, civile, religiosa e commerciale degli abitanti.

Terrazze, logge, criptoportici che danno sulla meravigliosa vista di Capri e Ischia. Vedendo questo magnifico complesso, non è sorprendente il fatto che fosse abitato da famiglie abbienti. Il quartiere è composto da oltre sessanta ambienti articolati in atri e peristili, riccamente decorati secondo la tradizione aristocratica dell’epoca. L’area prende il nome da Jean Antoine Etienne, soprannominato Championnet, generale che nel 1799 acconsentì alla formazione della Repubblica Napoletana e diede adito alla ripresa degli Scavi di Pompei dopo la vittoria ottenuta su Ferdinando IV di Borbone.

Il secondo edificio che inaugura oggi è la Casa del Marinaio, negli ambienti della settima regio, edificio a doppia entrata con impianti termale privato. Il suo nome è dovuto al mosaico d’ingresso, che rappresenta le prue di sei navi. Una villa che, oltre all’impianto termale, conserva negli ambienti sotterranei un panificio, anch’esso adibito ai consumi della famiglia che abitava l’elegante dimora. Le due strutture aprono così per la prima volta al pubblico, con l’esposizione di reperti originali lì ritrovati. Un progetto fortemente voluto dal direttore generale Massimo Osanna e dal direttore generale del Grande Progetto Pompei, Luigi Curatoli, che hanno dato vita a un percorso museale diffuso, che prevede la ricollocazione in loco di oggetti e strumenti ritrovati nei propri ambienti di appartenenza.

Autore: Fabrizio
Tags