Home » Personaggi illustri di Napoli » Roberto Murolo

Roberto Murolo

Roberto Murolo nasce a Napoli il 19 gennaio del 1912. E’ il penultimo di ben sette figli della coppia Lia Cavani ed Ernesto Murolo. Il padre è un poeta e paroliere alla cui penna si devono classici della canzone napoletana come “Napule ca se ne va”, “Piscatore e Pusilleco”, “Nun me scetà”. Grazie anche all’influenza paterna, Roberto inizia ad appassionarsi alla musica da giovanissimo ed impara a suonare la chitarra con un maestro privato. La sua casa è frequentata da una serie di poeti e letterati che gli trasmettono il gusto per la parola. Tra questi vi sono Salvatore di Giacomo e Raffaele Viviani.

Prima di trasformare la sua passione in un lavoro, Roberto Murolo si impiega per un breve periodo nella compagnia del gas, coltivando contemporaneamente la sua inclinazione per il nuoto. Vince così i campionati nazionali universitari di nuoto e viene premiato dal Duce in persona a Piazza Venezia.

La sua passione per la musica lo induce però ad investire le sue energie in questo campo. Fonda il quartetto Mida, il cui nome deriva dall’unione delle iniziali dei suoi componenti: E. Diacova, A. Arcamone e A. Imperatrice. Nonostante la contrarietà del padre che preferisce la tradizione napoletana, Roberto si lascia influenzare sin da piccolo dalla musica d’oltreoceano. Anche i Mida Quartet si ispirano ai ritmi statunitensi e prendono a modello la formazione americana dei Mils Brothers. Insieme al suo gruppo Roberto gira l’Europa per otto anni, dal 1938 al 1946, esibendosi in teatri e locali in Germania, Bulgaria, Spagna, Ungheria e Grecia.
Autore: Rosa
Tags