Home » Eventi » Pompei Theatrum Mundi – Prima rassegna di drammaturgia antica

Pompei Theatrum Mundi – Prima rassegna di drammaturgia antica

Dal 21 giugno al 21 luglio 2018 al Teatro Grande di Pompei la seconda edizione della rassegna di drammaturgia antica POMPEII THEATRUM MUNDI.

Il progetto quadriennale POMPEII THEATRUM MUNDI, immaginato per il Teatro Grande del più imponente sito archeologico del mondo qual è quello di Pompei, nasce d’intesa e collaborazione del Teatro Stabile di Napoli/Teatro Nazionale e Soprintendenza di Pompei, nel più vasto programma di promozione del sito e dopo la riapertura al pubblico del Teatro Grande.

Programma:

OEDIPUS

Robert Wilson

TEATRO GRANDE 5 luglio 2018 al 7 luglio 2018 ore 21:00

Oedipus di Sofocle è il nuovo spettacolo di Robert Wilson ideato e progettato nell’ambito di “Conversazioni”, il Ciclo di Spettacoli Classici del Teatro Olimpico di Vicenza. La messinscena del testo di Sofocle Edipo Re inaugurò il celebre Teatro Olimpico di Andrea Palladio nel 1585 per il quale Vincenzo Scamozzi, dopo la morte del maestro, realizzò le scenografie che tuttora si possono ammirare e che rappresentano le sette vie di Tebe dove la tragedia è ambientata. Di quella rappresentazione inaugurale è stato tramandato il grande fasto dell’allestimento, arricchito dalle musiche di Giovanni Gabrieli.
A questo progetto Robert Wilson ha già dedicato tre laboratori nel corso degli ultimi due anni, il primo a Vicenza e gli altri due al Watermill Center di Long Island, il suo laboratorio creativo dove ogni estate si radunano intorno a lui giovani artisti e designers di tutto il mondo. Al centro del nuovo spettacolo, come spesso nei lavori del grande regista e performer americano, sarà il rapporto tra la materia, lo spazio e la luce, in una concezione della messa in scena che abbatte ogni confine tra teatro, danza, musica ed arte figurativa.
Ideato come progetto site specific per lo spazio che Palladio progettò ispirandosi proprio ai documenti e alle rovine degli antichi teatri romani, Edipo Re si dispone ora ad un nuovo straordinario incontro con il Teatro Grande di Pompei, così come è giunto a noi dopo essere stato sepolto dalle ceneri dell’eruzione del 79. Oedipus  di Robert Wilson si annuncia quindi come un grande evento teatrale che – non più soltanto in modo ideale, ma nella pratica creativa di un grande regista – unirà due spazi teatrali unici al mondo.


NON SOLO MEDEA

coreografia di Emio Greco e Pieter C. Scholten

TEATRO GRANDE 12 luglio 2018 al 14 luglio 2018 ore 21:00

Attraverso il corpo, tanto quanto le parole e la musica, Non solo Medea indaga la fatalità e la libertà umana di fronte alla violenza della nostra società. Uno spettacolo atemporale e universale in quanto le battaglie di ieri ricordano quelle di oggi e la rovina di Pompei rimanda alla fragilità del continente europeo. La voce di un’attrice restituisce tutta la modernità delle tragedie greche attraverso monologhi estratti da opere immortali quali Antigone (Sofocle), Edipo Re (Sofocle), Medea (Euripide), Ifigenia in Aulide (Euripide) e Antigone (Jean Anouilh). In sette parti – l’esposizione, il rifiuto, la presa di coscienza, il rimpianto, l’accettazione, la rivolta, l’esodo – Non solo Medea interroga con forza la nozione di determinismo in una società in crisi e si fa portatrice, in uno slancio catartico, d’un desiderio di cambiamento.

Il corpo di diciassette danzatori risponde alle parole dei drammi antichi sul suono delle percussioni dal vivo. L’intenso dialogo tra i danzatori, l’attrice e il percussionista amplifica la tensione drammatica suscitata dall’amore e dalla lotta che caratterizzano questa creazione. Il passato e il presente si sfiorano e si urtano su uno sfondo musicale energico e potente, che attinge tanto al repertorio dei Pink Floyd, quanto ad alcuni estratti delle Sinfonie di Beethoven e Mahler.
Emio Greco –Pieter C. Scholten


ERACLE

regia di Emma Dante

TEATRO GRANDE 19 luglio 2018 al 21 luglio 2018 ore 21:00

Dramma appassionante e struggente, ricco di colpi di scena e di intenso patetismo. E’ il dramma della follia, la follia che colpisce e trascina nella polvere l’eroe civilizzatore e benefattore dell’umanità per antonomasia qual è Eracle.
«Mi interessa – dichiara Emma Dante – cercare la femminilità, la fragilità, dentro un corpo maschile muscoloso e arrogante. L’eroe greco ostenta la sua forza, si mette a tu per tu con gli dei, esalta la sua potenza con l’ambizione di diventare un dio, sempre nel suo cuore, nella sua mente c’è la competizione col dio. La donna aspetta, subisce, si sacrifica, sacrifica i figli, va in esilio o negli inferi, compie viaggi solitari e terribili, spesso prendendo su di sé le colpe dei padri e dei mariti. Cosa succede se la femmina incarna l’eroe, rappresentando la sua potenza e la sua fragilità, con l’armonia nei fianchi e la durezza nello sguardo? Cosa succede se il maschio-eroe del mito diventa bianco e lieve come una nuvola?»
Un Eracle quasi tutto al femminile quello a cui pensa la regista pelermitana: «Indagherò che faccia ha il potere. E’ vero che è una cosa cui ambiscono solo gli uomini? E’ una prerogativa maschile, legata a muscoli e arroganza o può avere a che fare con la fragilità? Cercherò poi di invertire i codici canonici del teatro greco, dove gli uomini interpretavano ruoli da donna, affidando invece a donne ruoli da uomini».
«Eracle – sottolinea ancora la regista – è un testo che parla molto della morte, e nel mio teatro c’è sempre un interrogarsi sul vivere e sullo scomparire. Dunque avverto profonda affinità con questo linguaggio emerso nel 420-415 a.C.».

 Emma Dante

Informazioni:

AREA INTERO RITOTTO* CON VISITA GUIDATA
area blu € 30,00 € 25,00 € 30,00
area gialla € 25,00 € 20,00 € 25,00
area verde € 20,00 € 15,00 € 20,00

*Valido per cral, under 30 anni e over 60

ACQUISTA ONLINE

BIGLIETTO STUDENTI E UNIVERSITARI € 10,00. Acquistabile online e presso le biglietterie del Teatro Stabile di Napoli esibendo il libretto universitario o un documento attestante l’iscrizione. Valido esclusivamente per posti in area gialla e in area verde.

All’ingresso in teatro potrà essere richiesta l’esibizione del documento che dà diritto alle riduzioni. Le irregolarità comporteranno il pagamento della differenza. In caso di acquisti online l’esibizione è obbligatoria.

THEATRUM CARD

4 INGRESSI 2 INGRESSI
SETTORE INTERO INTERO
AREA BLU € 90,00 € 50,00
AREA GIALLA € 75,00 € 40,00
AREA VERDE € 60,00 € 35,00

THEATRUM CARD 4 INGRESSI: consente 4 ingressi a scelta tra gli spettacoli della rassegna. È possibile usarla anche in coppia per assistere a 2 spettacoli. acquista online

THEATRUM CARD 2 INGRESSI: consente 2 ingressi a scelta a 2 diversi spettacoli della rassegna. acquista online

Possibilità di abbinare visita guidata allo spettacolo al costo di € 6,00. Numero di posti limitato, prenotazione obbligatoria almeno 48 ore prima scrivendo a promotion.pompei@teatrostabilenapoli.it. In collaborazione con CampaniaArteCard.
LE VISITE GUIDATE PREVISTE PER I GIORNI 21, 22 e 23 GIUGNO SONO STATE ANNULLATE

COME ACQUISTARE
ONLINE su www.vivaticket.it
UFFICIO GRUPPI: le prenotazioni si potranno effettuare inviando una mail a promotion.pompei@teatrostabilenapoli.it. L’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì ore 10,00 – 17,30. Il pagamento avviene tramite bonifico bancario.
PUNTI VENDITA AUTORIZZATI: elenco completo su vivaticket.it o presso le biglietterie del Teatro Stabile di Napoli.

BIGLIETTERIE TEATRO STABILE NAPOLI:
Teatro Mercadante Piazza Municipio, Napoli – tel. +39 081 5513396
Teatro San Ferdinando Piazza Eduardo De Filippo 20, Napoli – tel. +39 081 292030 – 081 291878
mail: biglietteria@www.teatrostabilenapoli.it

REGOLAMENTO_TITOLI D’ACCESSO


Quest’anno raggiungere Pompei sarà più facile!
Approfondisci

Press area Pompeii

Sergio Marra | responsabile ufficio stampa
s.marra@teatrostabilenapoli.it
interno centralino: 110
Valeria Prestisimone | ufficio stampa
v.prestisimone@teatrostabilenapoli.it
interno centralino: 111
tel. +39 0815510336
Cartella stampa Pompeii

Il Teatro Stabile di Napoli (Teatro Mercadante, Ridotto Mercadante, Teatro San Ferdinando, Teatro Grande Pompei – Pompeii Theatrum Mundi) aderisce al programma Carta del Docente 18App.
scopri di più

Autore: Fabrizio
Tags