Home » Eventi » Musica » La Resilienza: mostra fotografica e sonora della canzone napoletana

La Resilienza: mostra fotografica e sonora della canzone napoletana

Napulitanata diventa protagonista della “Mostra fotografica e sonora della Canzone Napoletana”, un’iniziativa di resilienza culturale composta da una esposizione di scatti d’epoca e canzoni napoletane.

La mostra utilizza le piattaforma di video messaggistica istantanea (Skype e Whatsapp) per offrire al visitatore la fruizione della mostra.

La tecnologia come sostegno per il rilancio della canzone napoletana e come strumento culturale di diffusione e promozione. Mimmo Matania e Pasquale Cirillo di Napulitanata continuano ad usare la chiave digitale in modo creativo per rendere vivi tutti i concetti che fanno parte dell’associazione.

Il visitatore verrà contattato e potrà, previa prenotazione via mail a: mostra@napulitanata.com, attraversare il percorso espositivo utilizzando la smartphone o il PC, ad un orario concordato con il supporto dei ragazzi di Napulitanata. Sono previste anche visite collettive, con più visitatori collegati contemporaneamente, utilizzando l’applicativo Teams.

La mostra è allestita con il contributo della Regione Campania e inizialmente destinata all’area della sala concerto di Piazza Museo, prevedeva visite in presenza ma le ultime restrizioni del D.P.C.M. hanno costretto il dirottamento digitale.

La Mostra e i suoi contenuti

40 scatti, raccontano la Napoli di inizio ‘900 a cura dei primi fotografi napoletani che ritraggono una città interessante e in crescita con immagini dei quartieri più significativi della città. Dalla collina del Vomero a Posillipo, ma anche i gradoni di Chiaia come appaiono oggi, le folle di bambini che passeggiano in Villa Comunale e l’intensa attività dei pescatori sulla litoranea di Via Caracciolo. Le immagini suscitano una nostalgica memoria messa a confronto con la Napoli di oggi.

La colonna sonora della mostra

I cento anni trascorsi dalla Napoli di allora e quella contemporanea, vengono accompagnati in un tempo sempre attuale dalle canzoni classiche napoletane. 18 canzoni di brani coevi formano l’albume digitale “Napoli in mostra” e fanno da suggestiva colonna sonora degli scatti presenti, riproducibili dalle principali piattaforme di musica online.

Dalle visite in remoto, sarà possibile ascoltarli su richiesta durante la videochiamata, un QR-Code abbinato alle foto, consentirà l’ascolto in tempo reale quando ci sarà la visita in presenza.

Le 18 canzoni della Mostra:

  • Zappatore di Lina Sastri
  • Canto delle lavandaie di Amalia Rodrigues
  • Napule ca se ne va di Roberto Murolo
  • Tarantelluccia di Sergio Bruni
  • La rumba degli scugnizzi   N.C.C.P.
  • Fronn’ ‘e rose di Francesca Fariello
  • ‘E spingole frangese di Ensemble Napulitanata
  • ‘O marenariello di Napoli Jazz Sound
  • ‘O balcone ‘e Napule di Angela Luce
  • Napulitanata di Ensemble Napulitanata
  • Funiculì funiculà di Ensemble Napulitanata
  • E quatt’ ‘e maggio di Mirna Doris
  • Serenata napulitana di Ensemble Napulitanata
  • Reginella di Ensemble Napulitanata
  • ‘O sole mio di Francesca Fariello
  • Torna maggio di Ensemble Napulitanata
  • Tammurriata di Ensemble Napulitanata
  • ‘A nuvena di Gianni Lamagna

Contatti:

Tel. 348 9983871 – mostra@napulitanata.com

Autore: Fabrizio
Tags

Articoli simili