Home » Informazioni Turistiche » Il progetto di Capodimonte: una mostra con i Van Gogh sequestrati alla camorra

Il progetto di Capodimonte: una mostra con i Van Gogh sequestrati alla camorra

Van Gogh a Napoli, stavolta nel luogo che più merita: un museo. Il progetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, preannunciato da Dario Franceschini, è più di un’ipotesi. L’idea, come anticipato da Repubblica, è quella di esporre i due Van Gogh sequestrati al boss della droga Raffaele Imperiale, che nel 2002 spese cinque milioni di Euro per acquistare le tele trafugate al Museo di Amsterdam, nelle sale della Reggia di Capodimonte.

I dipinti sono attualmente sotto sequestro, in attesa di essere restituiti all’Olanda. Il museo diretto da Sylvan Bellenger sta però prendendo contatti con la procura per capire se è possibile dare vita a questo progetto, compatibilmente con le attività giudiziarie dei magistrati.

Le due tele, secondo gli investigatori e la Guardia di Finanza di Castellammare, che sequestrò i dipinti, valgono non meno di 100 milioni di dollari. Il primo, “La spiaggia di Scheveningen”, è del 1882, e ritrae, col tipico tratto nervoso e impressionista di Van Gogh, una riva marina durante una giornata invernale. Il secondo, “L’uscita dalla chiesa protestante di Nuenen”, è di due anni dopo, 1884, e ritrae una scena di vita quotidiana in un paesino del Nord Europa durante l’uscita dalla funzione religiosa.

Autore: Fabrizio
Tags

Articoli simili