Home » Eventi » Il patriarca bronzeo dei Caravaggeschi: Battistello Caracciolo

Il patriarca bronzeo dei Caravaggeschi: Battistello Caracciolo

Sarà visitabile fino al 2 ottobre il nuovo percorso espositivo dedicato a Battistello Caracciolo.

A cura di Marta Ragozzino e Francesco Delizia, l’esposizione si inserisce alla Certosa e Museo di San Martino nell’ambito della mostra “Il patriarca bronzeo dei Caravaggeschi. Battistello Caracciolo (1578-1635)”, frutto della collaborazione istituzionale con il Museo e Real Bosco di Capodimonte e Palazzo Reale di Napoli, uno speciale approfondimento è dedicato all’opera del pittore, riscoperto da Roberto Longhi nel 1915 come primo tra i Caravaggeschi napoletani.

Parlando di Battistello Caracciolo che contribuì a rendere splendida e moderna la Certosa napoletana nei primi decenni del Seicento, Bernardo De Dominici scrive: «Ma le più belle opere di Giovan Battista si veggono nella chiesa bellissima di San Martino, de’ padri certosini».

Il racconto di Battistello a San Martino si collega alla mostra principale di Capodimonte, che si snoda tra i luoghi caratterizzati dagli interventi che il pittore eseguì al tempo della sua piena maturità, per la committenza certosina. la Direzione regionale Musei Campania ha voluto “riaccendere le luci” nelle Cappelle e negli spazi annessi alla Chiesa, grazie ad un nuovo straordinario impianto di illuminazione per poter apprezzare pienamente lo sforzo straordinario messo in campo dall’artista, che rappresenta il primo passo di un processo di rinnovamento che riguarderà presto l’intero complesso, grazie al lavoro della direzione e di tutto il personale.

Si conclude all’interno della galleria del Quarto del Priore nella Sala dedicata al pittore, Il racconto di Battistello a San Martino, dove sono esposti, grazie ad un allestimento progettato per l’occasione e in dialogo con quello della mostra di Capodimonte, i dipinti, i bozzetti per gli affreschi e anche, per la prima volta, i disegni di Battistello conservati nelle raccolte del museo, che dimostrano la maestria e la duttilità di un artista al quale, a fronte del naturalismo ben compreso e praticato, certo non difettavano lo studio e l’invenzione.

Per tutta la durata dell’esposizione (9 giugno – 2 ottobre 2022), sarà disponibile un biglietto cumulativo per visitare la mostra nelle tre sedi espositive a un prezzo promozionale di 20 euro.

– Informazioni

Titolo: “Il patriarca bronzeo dei Caravaggeschi. Battistello Caracciolo (1578-1635)

Date mostra: 9 giugno – 2 ottobre 2022

A cura di: Marta Ragozzino e Francesco Delizia

– Orari

– Dal giovedì al martedì (Sala Causa – piano terra)*
10.
00 – 17.30 (ultimo ingresso ore 17:00)
*chiuso il mercoledì

– Biglietti

  • Ordinario: 12,00 € (il biglietto del museo è comprensivo delle mostre in corso)
  • Ridotto 18-25 anni: 2,00 €
  • Under 18 e cittadini italiani residenti all’estero: gratuito
  • Biglietto cumulativo (Palazzo Reale + Certosa e Museo di San Martino): 20,00 €

Info e prenotazioni: coopculture.it

– Contatti

Segreteria
Tel. +39 081 7499154 | E-mail: mu-cap@beniculturali.it

Ufficio Accoglienza e Valorizzazione
Tel. +39 081 7499154 | E-mail: mu-cap@beniculturali.it

Sede mostra: Museo e Real Bosco di Capodimonte

Clicca qui per maggiori informazioni

Autore: Fabrizio
Tags

Articoli simili