Home » Eventi » “Figlio Velato”, mostra permanente fino al 31 dicembre 2020

“Figlio Velato”, mostra permanente fino al 31 dicembre 2020

Figlio velato si ispira al Cristo Velato di Giuseppe Sammartino, che celebra il sacrificio di un uomo che muore per la collettività. L’opera a cura di Jago è scolpita in un unico blocco di marmo e raffigura un fanciullo coperto da un velo che racconta la morte di tutti gli innocenti del nostro tempo, costringendoci a confrontarci con una delle immagini che spesso ci lasciano indifferenti.

Figlio velato costringe lo spettatore a guardare in faccia la realtà contemporanea e le sue vittime innocenti“. (Jago)

L’artista

Jago è uno scultore e video artist italiano, nato a Frosinone nel 1987. Dopo aver lavorato tra Roma e Verona, si è trasferito a New York. Il suo lavoro affonda le radici nelle tecniche del passato, usando i video e i social per condividere il processo creativo e stabilire un contatto con il pubblico. Questa sua capacità di comunicare gli è valsa il soprannome di social artist.

Il ritorno a casa dell’opera

La scultura è il frutto del lavoro di un anno tra New York e Long Island ed è pronta per tornare nella città dove è stata concepita, per inserirsi in un itinerario inedito e aggiungersi al grande valore artistico del rione Sanità.

L’operazione è stata curata da Luca Iavarone, in collaborazione con Coop4Art e l’Arciconfraternita dei Bianchi di S. Antonio di Padova in S. Severo Massimo.

Informazioni

Indirizzo: Piazzetta San Severo a Capodimonte 15, Napoli (Cappella dei Bianchi, Chiesa di San Severo fuori le mura)

Orari: sabato e domenica, dalle ore 10 alle ore 13

Biglietti:
– Intero 6,00 €
– Ridotto 4,00 € (under 18, over 65, studenti e possessori ticket Catacombe di Napoli)
– Gratis per accompagnatori di disabili e residenti

Acquista il biglietto online!

Contatti Catacombe di Napoli:

Tel./Fax: +39 081 744 37 14 | E-mail: info@catacombedinapoli.it | info@jago.art

Autore: Fabrizio
Tags