Home » Eventi » Festa di San Gennaro 2020 a Napoli, riti solenni e celebrazioni

Festa di San Gennaro 2020 a Napoli, riti solenni e celebrazioni

Una delle celebrazioni più attese ed amate dai napoletani, la Festa di San Gennaro, Santo patrono della città di Napoli, la cui ricorrenza cade il 19 settembre, giorno dell’atteso miracolo della liquefazione del sangue.

Inizieranno venerdì 18 i riti solenni che anticiperanno le celebrazioni sabato 19 settembre per rendere omaggio al patrono di Napoli.

Riti solenni e celebrazioni:

Venerdì 18 settembre,

– Alle ore 17.00, nella sede del Comitato Diocesano San Gennaro, piazzetta San Giuseppe dei Ruffi n.6, il presidente del Comitato diocesano San Gennaro Carminantonio Esposito accoglierà il dott. Aldo Bova, presidente del Forum Nazionale Socio-Sanitario, che ha coordinato la raccolta dell’olio per la lampada votiva al Santo Martire, offerto quest’anno dagli enti associativi che operano nel mondo socio-sanitaro.

– Alle ore 18 nella chiesa cattedrale avrà luogo il Rito Vigiliare della Celebrazione dei Primi Vespri presieduta dall’arcivescovo, cardinale Crescenzio Sepe. Terminata l’omelia, ci sarà la consegna dell’olio offerto dal mondo socio-sanitario. Prenderanno la parola il Presidente Bova e il Presidente Esposito. Terminati i Vespri, il Cardinale Sepe annuncerà l’apertura del nuovo Anno pastorale e consegnerà alcune copie della nuova Lettera “Seppellire i morti”. Dopo la venerazione delle reliquie del Santo nella Cripta, quattro tedofori del Centro sportivo italiano procederanno all’accensione della lampada votiva sul sagrato del Duomo.

Sabato 19 settembre (Solennità di San Gennaro),

– L’apertura della Chiesa Cattedrale avverrà alle ore 9.00. Alle 9.45 il cardinale Sepe si recherà nella Cappella del Santo dove, con l’ausilio dell’abate, monsignor Vincenzo De Gregorio, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris e presidente della Deputazione di San Gennaro e del vicepresidente della Deputazione Riccardo Carafa D’Andria, provvederà all’apertura della cassaforte che contiene il Reliquiario con le ampolle del Sangue. Le ampolle e il busto saranno portati in processione sull’altare maggiore della Cattedrale dove il cardinale presiederà la Solenne Celebrazione Eucaristica al termine della quale, se avverrà l’auspicata liquefazione del sangue, darà l’annuncio dell’evento ai presenti mentre un esponente della Deputazione sventolerà il tradizionale fazzoletto bianco, simboleggiando l’esultanza di tutto il popolo. Dalle ore 16 alle 18.30 le ampolle con il sangue verranno offerte alla venerazione dei fedeli.

Al termine della Celebrazione il Cardinale percorrerà la navata centrale portandosi all’esterno della Cattedrale, per esporre ai fedeli e alla Città le ampolle con il Sangue.

Concluso il deflusso dei fedeli la cattedrale chiuderà per la sanificazione e riaprirà nel primo pomeriggio. Le ampolle con il Sangue del Santo verranno offerte alla venerazione dei fedeli al termine della Celebrazione Eucaristica presieduta da un Vescovo Ausiliare di Napoli che si terrà alle ore 18.30.

Dal 20 al 27 settembre si svolgerà l’Ottavario di Ringraziamento: alle ore 9 esposizione delle reliquie e celebrazione eucaristica sull’Altare Maggiore della Cattedrale, la venerazione delle Reliquie avverrà al termine delle Sante Messe.

Diretta in streaming -> Chiesa di Napoli
TV su Canale 21 e TV2000

Autore: Fabrizio
Tags

Articoli simili