Home » Primo Piano » A Natale ritorna la Made in Scampia Box

A Natale ritorna la Made in Scampia Box

La scatola che contiene i prodotti positivi di Scampia e finanzia La Scugnizzeria

Per il sesto anno consecutivo ritorna la Made in Scampia Box, la scatola delle buone notizie di Scampia prodotta dai ragazzi dell’Associazione Voci di Scampia. Dopo aver presentato questo progetto al Parlamento Italiano ed Europeo alla presenza di Martin Schulz, Laura Boldrini e Piero Grasso, quest’anno la scatola torna in una nuova veste grafica totalmente rinnovata. In programma un tour che toccherà le province della Campania, il Lazio, la Toscana e il Piemonte. I ragazzi di Scampia faranno tappa a Cisterna di Latina, Subiaco, Castagneto Carducci, Pisa, San Giovanni Valdarno, Santa Maria a Vico e Benevento.

La scatola quest’anno contiene:

– un libro delle case editrici di Scampia Marotta&Cafiero e Coppola editore, volume stampato su carta riciclata certificata, con inchiostri non inquinanti e colle senza plastificanti.

– Un pizzino della legalità smart, ovvero una calamita con qrcode che darà l’opportunità di accedere alla storia di Rita Atria, scritta dalla siciliana Nadia Furnari.

– Il calendario 2019 “Spacciatori di Libri” un calendario speciale, che si trasforma in una biblioteca 2.0, ma è anche un catalogo di font e pantoni. Le foto sono di Alessandro Comandini, arrivato a Scampia grazie al Ponte Onlus di Cisterna di Latina, associazione diretta da Nadia Biscossi, sostenitrice di lunga data del progetto Made in Scampia. Il Calendario è realizzato in collaborazione con la tipografia napoletana Zaccaria, che da oltre 8 anni produce tutti i libri della Marotta&Cafiero su materiali ecosostenibili.

– Un “Caffè Sospeso” in cialda, qualità robusta e arabica con chicchi provenienti dal Brasile e dall’Uganda. Tostato a legna a Melito di Napoli dalla torrefazione Carbonelli.

A tutto questo si aggiunge un segnalibro (sempre utile) e tanti materiali digitali. In particolar modo il nuovo lavoro discografico del maestro Pino Ciccarelli “Le stagione del selvatico suonare”, il primo film diretto e prodotto da Maddalena Stornaiuolo, attrice e direttrice della scuola di recitazione de La Scugnizzeria, dedicato alla vittima innocente Teresa Buonocore, cortometraggio realizzato in collaborazione con gli 8mm. E infine 2 ebook uno per grandi e uno per piccini. “Fulmine” scritto dallo spezino William Domenichini dedicato al nonno partigiano ligure e “Calzini dallo spazio profondo” di Luca Montemagno e Fiorenzo Foglia, già vincitori del Premio Ammuinamm stu paese.

Questi ragazzi stanno dimostrando che un’altra narrazione è possibile, che un nuovo modo di vivere il quartiere è possibile, che a Scampìa e nell’area nord di Napoli è possibile creare lavoro attraverso la cultura.
L’intero ricavato della scatola sarà utilizzato per la realizzazione di un Museo Laboratorio del Libro a Scampìa.
La box è ordinabile anche online tramite il sito www.madeinscampia.it

Per ulteriori informazioni:

E-mail: vodisca@gmail.com
E-mail 2associazione@infoturismonapoli.com

Autore: Fabrizio
Tags